Seleziona una pagina

Entrambe le cose, suppongo.
Il 15 di agosto 2017 -vi assicuro- ero sveglia. Sveglissima! Ma avevo realizzato un sogno.
…che arrivò a costare pressappoco 2 euro.
E 99 centesimi!

Ok. Riassumo.
Eravamo arrivati a quell’assurdo, fatidico momento in cui il mio dito indice aveva deciso di battere su tastiera “concorso”.
E a fanculo il lavoro!
Ed eccolo là. Nero su bianco. “Un Best Seller nel cassetto”.
E’ colpo di fulmine! Amore a prima vista! Empatia allo stato brado!
Due Fasi bla bla bla
Primo Step: pubblicazione E-Book bla bla bla
Lupieditore bla bla bla
Successivamente il più venduto bla bla bla
Classifica bla bla bla
Premio: pubblicazione cartacea in 4000 copie
PER DIO!

Invio il mio file senza pensarci troppo. Ed ottengo una pubblicazione formato e-book su Amazon a cura di Lupieditore ed una vera e propria battaglia successiva a colpi di vendite on-line.
Il mio avversario diventa un certo Mario Coccovilli, autore di “Zoe“, un libro di poesie.
La più allegra “Cipresso”. Roba che, in confronto, “Perché lo fai, disperata ragazza mia. Perché ti fai come un angelo in agonia” è una rima baciata che uso di norma come battuta di punta quando faccio animazione alle feste per bambini.
Ma comunque.
Che poi?! In realtà il mio avversario era immaginario. Che poesia e romanzo sono state categorie distinte sin dagli albori.
Ma io l’ho scoperto due mesi dopo. E quindi?! Ed ormai ero riuscita ad insultare il povero Mario su tutte le piattaforme social. E allora?
Che poi tanto siamo diventati amici! Ho chiesto scusa, eh?! Ho pure comprato Zoe!
Anche se ho preferito risentirmi tutta l’allegra discografia di Marco Masini per un’ora di filata, piuttosto che leggere “Cipresso” “Paranoia” e “Non è giornata”……tra le tante! Ma questa è un’altra storia.

E va beh! Ad ogni modo…
Sentite: io non c’ho un cazzo voglia di ripercorrere tutto! E ‘sti cazzi se ve l’avevo promesso nello scorso post.
La verità è che sono relegata da sette ore dietro il desk di una palestra, mi si prospettano altre tre ore di lavoro a bordo di un Bus Inglese questa sera e tanto che ho vinto l’ho già svelato.
Quello che non sapete, però, è ciò che ho appena fatto. Mentre facevo finta di lavorare per sette ore, ovvio!
Perché quello che voglio ora è una fottutissima recensione del mio libro.
E come al solito: NON MI ARRENDO!

Ecco perché vi allego il modulo appena compilato ed inviato affinché la mia richiesta venga presa in considerazione da Sole e Luna Blog a titolo gratuito e con “altissima priorità”, ovvio.
Perché se decidi di puntare: mira sempre alto!
STAY TUNED

MODULO DA COMPILARE IN ROSSO PER RICHIEDERE UNA RECENSIONE

1. OPZIONE DI RECENSIONE PRESCELTA (In coda lettura, con Priorità Base, Priorità Alta, Priorità Altissima): PRIORITA’ ALTISSIMA

2. Titolo del libro: VERSACE N’ARTRO LITRO

3. Genere del libro (specifichi il più possibile, per esempio se è fantasy può essere fantasy mitologico, fantasy epico, fantasy distopico, romance-fantasy…): diario di bordo (post dopo post, nei tempi 2.0 del “Dio Facebook”) di una mezza folle (io!)

4. Casa editrice con cui ha pubblicato, se è self lo specifichi: LUPIEDITORE

5. Numero delle pagine del libro: 290

6. Esiste un prequel? Esiste un sequel? Sto procedendo col Sequel (che dal 1 maggio di due anni fa le mie rocambolesche avventure al limite del surreale continuano)

7. È già stato/a recensito/a dal Sole e Luna Blog? Se sì, per quale libro e da quale recensore, se si ricorda? No

8. Breve sinossi del libro (massimo tre righe):
La mia storia comincia il 22 maggio del 2005.
Il giorno esatto in cui nacqui per la seconda volta. E per la prima vissi. Davvero, intendo!
Avevo ventidue anni allora. E, in verità, esistevo già da un pezzo.
Esistere, però, è un conto. Vivere, invece: tutto un altro par di palle!

9. Perché dovremmo leggere il suo libro?
Perché la vita è agrodolce! Per nulla patinata come vuole oggi la dura legge dei Social.
Ed io così ve la racconto: senza filtri. A volte con fare fin troppo irriverente e dissacrante, lo ammeto. Ma sempre con infinita ironia.
Perché quando la vita comincia a buttarti addosso palate di merda: prima ne fai concime, meglio è! Questo il mio motto. E l’unico piglio che qui troverete: Riderne. Sempre!
Trovare il lato positivo di ogni situazione, anche la più bizzarra, anche la più dolorosa. Per poi andare fottutamente avanti.
Un piccolo inno alla Resilienza, insomma. Che spero vi faccia sbellicare dalle risate…prima di costringervi a riflettere.

10. Cosa si aspetta dalla nostra recensione? …la pura, nuda e cruda verità!
Che temo tanto parenti ed amici siano un tantino “di parte” (non li ho minacciati, giuro! Ma mi vogliono un sacco bene, che ci vuoi fa’?!?)

Grazie mille per averci dedicato del tempo. Il modulo serve a noi per capire se al momento riusciamo a garantirle una recensione oppure se è necessario attendere del tempo. Le comunicheremo l’esito in tempi brevi.
Cordialmente,
Lo Staff del Sole e Luna Blog

Ed ora: attendiamo.